Rai Storia Viaggio nella Belezza a Sovana e Pitigliano

Un viaggio lungo, complesso, che abbraccia un arco di tempo che dal terzo secolo a.C. arriva ai giorni nostri e che si svolge in una manciata di chilometri,  lo spazio che intercorre tra Sovana e Pitigliano. Si parte dalla necropoli  etrusca una vera e propria sorpresa che lascia senza fiato. La grandezza chiara e comprensibile dell’arte etrusca e della sua storia:  la Tomba Ildebranda troneggia letteralmente incastonata nella natura, una meraviglia architettonica in cui tutto è chiaro e esemplare, come la vicina tomba patrizia, perfettamente conservata, dove la statua di un uomo mollemente adagiato nel triclinio ricoperto da una tunica perfettamente panneggiata. Lasciata la necropoli e percorrendo per pochi chilometri una Via Cava si giunge a Sovana, un’ incredibile cittadina medievale rimasta intatta che si sviluppa in lunghezza  degradando dolcemente nella campagna. Il Duomo, metà romanico  e metà gotico, la chiesa di Santa Maria Maggiore, col suo ciborio perfettamente conservato, il  Palazzo Pretorio, la Rocca Aldobrandesca e i pavimenti a spina di pesce che ricoprono la cittadina ci descrivono l’epoca aldobrandesca in tutta la sua essenza.

sovana e pitigliano su rai storia

sovana e pitigliano su rai storia